venerdì 22 luglio 2011

Siamo in dirittura d'arrivo!

Dico "siamo", al plurale, perché senza i miei potenziali futuri lettori il mio lavoro non avrebbe senso di esistere. Dicevo, allora, che siamo quasi alla fine della stesura, come promesso in un post precedente in cui avevo elencato le prossime tappe.
Entro la prossima settimana finirò di scrivere gli ultimi capitoli, poi seguirà una pausa di riflessione, durante la quale farò una rilettura globale, per vedere se il racconto starà in piedi da solo e per limare eventuali piccoli difetti.
Poi passerò alla fase di edizione vera e propria, cioè al lavoro di impaginazione, aggiunta delle foto, disegno della copertina e infine alla fase di pubblicazione vera e propria.
A proposito, ecco come sarà strutturato il libro e quali saranno le differenze rispetto alla versione precedente del racconto in 13 capitoli che potete trovare oggi su www.partopercuba.it:
  • circa 24 capitoli (quasi il doppio!), cioè quasi tutti quelli precedenti più i capitoli nuovi con molte storie inedite
  • 1 prologo (cosa è successo PRIMA di partire per Cuba)
  • 3 schede separate (si tratta di 3 capitoli "trasversali", cioè che si staccano dall'ordine cronologico)
  • i capitoli seguiranno strettamente l'ordine cronologico della storia
  • sarà arricchito con foto d'epoca originali, scattate da me
  • alcuni capitoli della versione precedente sono stati "sezionati", poiché non narravano i fatti nell'ordine esatto; ora sono stati messi nell'ordine giusto e formano parte dei nuovi capitoli
  • è stata rivista completamente la grammatica: alcuni vecchi capitoli erano scritti al presente, altri al passato; ora è stata uniformata la forma grammaticale per tutti i capitoli, vecchi e nuovi
  • nei capitoli vecchi sono stati rivisti alcuni passaggi un po' deboli, scritti male o poco efficaci
In pratica il libro sarà una cosa completamente nuova rispetto al racconto precedente: vi troverete parte della storia che gia conoscete, ma troverete anche molte cose nuove. Pertanto anche chi ha già letto il racconto potrà leggere il libro senza annoiarsi.

Nessun commento:

Posta un commento